Santa Lucia

Una collina aggrappata al mare, stretta su se stessa. Un mammellone verde di terrazzamenti ed agrumi. Una luna sul mare, una superficie azzurra e quieta. Notturna di serena attesa.
Tante luci, lumini accesi ed una preghiera da ciascuna di quelle finestrelle. La stessa, un coro unanime. Io, un gattino e un cagnolino che lo insegue… Immagini fugaci di un sogno, vero. Questa notte antecedente Santa Lucia. E mi trovo su uno spiazzo, una piazzola in costiera e,sotto, a precipizio verso il mare, queste luci, questi canti, anzi,uno solo.
“Sul mare luccica…” O forse no,una preghiera più antica, versi più amari, implorazioni di luce.
Invocazioni per gli occhi. Preghiere per avere chiarità di visione. Che la Santa ci faccia capire, che ci indichi la via. Questa mattina del tredici dicembre, sono intervenuto in diretta a Radio Popolare di Milano, c’era un ascoltatore, prima di me, aveva irriso gli oroscopi.
Io, intervenendo, ho detto che sono molto più pericolosi gli atei, quando fidenti nella scienza, staccati da ogni forma di spiritualità, negano anima al vivente ed ho intonato “Sul mare luccica…” ed alla fine, i conduttori della trasmissione,hanno applaudito. Abbiamo bisogno di credere, abbiamo bisogno di ricordare i nostri sogni notturni.
Abbiamo bisogno di cantare, di lumini alle finestre. Abbiamo bisogno di bambini meravigliati. Che ce ne facciamo del fallito “materialismo dialettico”?
Che ce ne facciamo dell’aridità? Abbiamo bisogno di candeline e di stupore.
Quest’alba ho sognato, ho intensamente sognato. Un cagnolino, chiazzato di bianco e di nero, un micetto che scappa, una piazzola e un parapetto sul mare.
Una visione chiara. La costa, il mare, i limoneti, canti o preghiere dalle casette bianche.
Sono felice di avere avuto queste intuizioni.Questo sogno, chissà, forse mia madre ad intercedere, forse Raffaele Avagliano, grande musico e cantore popolare, di recente scomparso,
non so. Grazie ,grazie per questo sogno, queste limpide e serene visioni di un mare illuminato di notte. Grazie per la mia anima, grazie per il freddo alle dita e la volontà giammai intirizzita. Grazie a tutte quante voi,a tutti quanti voi per avere ascoltato come una novena,
questa preghiera, questo sogno, questa speranza di luce. Evviva Santa Lucia, che mi guarisca gli occhi, che ci guarisca gli occhi aiutandoci a vedere solamente ciò che importa vedere e con gli occhi del cuore.
Buona Santa Lucia, porti i doni ai bambini, non solo in Svezia ma ovunque, un balocco, un dolcetto a tutti nel mondo. “Sul mare luccica l’astro d’argento…”
Teodoro, all’alba di questa Santa Lucia del 2015.Lenticchia
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.